Liposcultura

Dopo il parto, è frequente la persistenza di accumuli adiposi ai fianchi, ai glutei alle cosce.
La liposuzione rimuove tali eccessi adiposi migliorando il profilo delle aree trattate.

I distretti corporei che più frequentemente possono presentare accumuli adiposi post-gravidici sono: l’addome, i fianchi, la regione laterale e mediale delle cosce, le ginocchia.

Eliminare gli accumuli adiposi post gravidanza

La liposuzione in chirurgia plastica post-parto è di solito eseguita in associazione a tecniche di body-contouring ovvero procedure chirurgiche impiegate nel rimodellamento della figura corporea, quali addominoplastica, lifting della braccia o delle cosce.

Durante la gravidanza, come effetto dello stimolo ormonale, la distribuzione del tessuto adiposo si modifica e talvolta rimane tale anche dopo la gravidanza e l’allattamento. Gli accumuli adiposi che persistano nonostante la dieta e l’esercizio fisico possono essere presi in considerazione per un eventuale trattamento.

La migliore tecnica per rimodellare il corpo

I rimedi non chirurgici, quali criolipolisi e radiofrequenza, non sono risolutivi (la crioliposuzione riduce lo spessore al pinzamento dell’area trattata del 15-28%). La liposuzione rimane il gold standard nelle metodiche di rimodellamento del profilo corporeo.

La liposuzione è una delle procedure più frequentemente eseguite in chirurgia plastica post-parto. Questa tecnica non è una procedura per perdere peso e quindi non può prendere il posto di una dieta sana e corretta, dell’esercizio fisico svolto regolarmente e di uno stile di vita sano. Rappresenta invece un’opzione chirurgica eccellente nei casi in cui dopo la gravidanza e l’allattamento, persistano nonostante il recupero del proprio peso forma, accumuli adiposi isolati che in alcun modo rispondono alla dieta e all’esercizio fisico. La liposuzione è eseguita nella maggior parte delle aree corporee, ma in chirurgia plastica postparto è più frequentemente impiegata all’addome, ai glutei, ai fianchi, alle cosce e alle braccia.

In cosa consiste

La liposuzione consiste fondamentalmente in due fasi: infiltrazione di fluidi nei tessuti ed estrazione del grasso.

In relazione al volume di liquidi infiltrati, la liposuzione può essere: umida, super-umida e tumescente. La tecnica di liposuzione laser o ad ultrasuoni è una metodica alternativa a quella di liposcultura convenzionale: trasferisce la forza meccanica dal chirurgo allo strumento, con il vantaggio di ridurre la fatica del chirurgo.

La maggior parte del grasso si localizza appena sotto la pelle. La quantità di tali accumuli di grasso varia in relazione a fattori ereditari, al tipo di struttura corporea e a fattori relativi allo stile di vita, quali attività fisica ed esercizio fisico.

La liposuzione rimuove tali eccessi adiposi migliorando il profilo delle aree trattate.

Esiste un’ampia varietà di tecniche di lipoaspirazione, tra cui quella ad onde ultrasoniche e a luce laser. La tecnica più ampiamente utilizzata e quella a tumescenza.